Raduno Balordo (TRIESTE) – 11,12,13 LUGLIO 2014

Pubblicato: 14 luglio 2014 in Gite fuori porta
Tag:, , , , , , , , , ,
Venerdi 11 Luglio

Per il terzo anno di fila il Petrus BK club parte alla volta di Trieste in VESPA.

I 5 temerari di quest’anno sono Yurgen, Andy, Cris, Reeebs, Baby.

Dopo l’ultimo giro in vespa del Petrus di inizio Giugno, dove sono stati compiuti 90km in 8ore, questa volta decidiamo di partire per le 9.30 con ritrovo alle 9.

Ore 9:30

Reeebs il primo arrivato deve già tornare a casa perchè ha dimenticato il carica batterie, Yurgen si spara una pizzetta e un aperitivino con Peligro passato a salutare.

Arriva anche Baby con la sua Rally 200 appena restaurata e messa in strada da un giorno. Infatti il primo problema riscontrato è che non vanno le luci. Lui comunque la risolve alla grande portandosi dietro uno zaino pieno di torce a led e una vagonata di pile.

Mancano all’appello Andy e Cris. Dove saranno mai? rimasti a letto? Nooooo, Cris ha deciso di sostituire i pneumatici prima di partire. Idea SAGGIA.

Comunque il nostro spirito è quello Vespista, quindi mai di fretta e godersi ogni attimo in compagnia.

Arrivano Cris e Andy, che  tira fuori lo specchietto nuovo e non avendo i bulloni opta per attaccarlo con nastro adesivo….lasciamo stare va la, alle 10.10 siamo in strada.

La prima sosta arriva a Nogara, al bar dei Campari a Billy, piccola pausa e via, siamo di nuovo in strada verso la seconda sosta al distributore Costantin, ormai tappa fissa dopo Legnago.

Ora musica nel casco e via a bomba fino ad arrivare dalle parti di Jesolo verso le 15:00 per la pausa pranzo. (quest’anno abbiamo rilegato Andy in fondo al gruppo per non rischiare di farci portare di nuovo a Venezia in pza san Marco)

La pausa pranzo ovviamente dura 2h e 30min e belli carichi ripartiamo verso Trieste che è sempre più vicina.

Per le 20:30 siamo arrivati. Solita stupenda e calorosa accoglienza dei Balordi e di tutto lo staff del Muggia Motor Week, il tempo è ottimo, montiamo le tende e via in paese per aperitivino pre serata.

 

Verso le 23:00 arriva un messaggio da Jack

J:”come va? ma dimmi giusto dove siete”

Y:”Muggia, piazzale alto adriatico”

J:”ok, parto adesso, per le 3:30am sono li”

Idolo indiscusso. Parte da Parma da solo in macchina per raggiungerci. E noi pronti tutti ad aspettarlo mentre si fa festa con il gruppo Lambretta di Pordenone, i balordi e birre e petrus che non mancano mai.

Salta fuori che noi domani andremo da Gianni a Gorizia, e i ragazzi del posto ci spiegano le immense porzioni di cibo e la difficoltà nel finire i piatti, consigliandoci di prendere un piatto in due, quando all’improvviso:

Andy:”io una lubjanska la mangio da solo anzi due”

Yurgen:”ma stagna, guarda che è gigantesca, è già tanto se ne finisci una”

A:”ah si? bene allora scommettiamo che ne mangio 2, se vinco io mi paghi il pranzo, se no lo pago io a te”

Y:”Ok va bene”

Tutto il mondo in quel momento si è messo a ridere per un attimo.

Jack arrivato e all’alba delle 4:30/5:00 si va tutti in tenda a dormire.

 

Sabato 12 Luglio

Per le 9:30 siamo tutti svegli, non direi belli freschi, ma comunque con un bel sorriso in faccia e pronti per la giornata che ci aspetta.

Per iniziare tutti al mare per un bel bagno mattutino, e poi via in vespa, destinazione Trattoria da Gianni a Gorizia.

Si, Trattoria da Gianni, famosa per le porzioni esagerate e per la famosa Lubjanska.

Strada bellissima e deserta piena di curve di montagna veloci, e in un batter d’occhio siamo arrivati e pronti.

Uno sguardo alla lista e le prime strategie.

Andy:”prendiamo 2 tris di primi da dividere e 2 o tre secondi da dividere?”

Yurgen:”ah mangi anche dei primi? bon mi sa che mi paghi il pranzo allora”

Andy:”va beh dai era per fare una mangiata in compagnia”

Yurgen:”ok dai, tanto non ce la facevi a mangiarne 2, perdi la scommessa ma almeno fai una mangiata in compagnia”

Andy:”ok, allora prendo 2 lubjanske e ti fotto”

La cameriera arriva e:

C:”ragazzi cosa prendete?”

Y: “6 lubjanske”

C:” (pausa) sarebbe meglio 3 forse”

Y:” no facciamo 6 è meglio, ah poi avete delle mozzarelle fritte?”

C:”si, è un piatto da 20 mozzarelle fritte, non mozzarelline”

Y:”ah va bene, anche delle patatine fritte”

Ecco queste sono state le ultime parole con un briciolo di dignità, poi solo “siamo dei coglioni, io muoio, io vado a fare la cacca, mi passi l’acqua?no è la mia questa”

Alla fine nessuno la finisce per evitare l’infarto nel viaggio di ritorno, Andy perde come da programma la scommessa, quindi sorbettino, caffè e petrus e via.

Tornati a Muggia tutti a dormire al mare.

Aperitivo in piazza e poi tutti al Raduno dove avrà luogo una serata che resterà nei cuori e nella mente di tutti noi per sempre.

Si perchè dopo aver vinto per il terzo anno consecutivo il premio come gruppo da più lontano con i nostri 400km percorsi, al nostro tavolo saltano fuori due belle bottiglie di petrus, una tappo Rosso e la rarissima tappa Verde.

Pochi attimi e il delirio e voglia di far festa scoppiano all’improvviso, gente che vuole assaggiare petrus, gente che vuole magliette e adesivi e alla fine era bellissimo vedere molti ragazzi indossare le nostre maglie.

 

La pioggia scende a secchiate fuori dal tendone e allora si spostano tavoli e panche e via con balli sfrenati, tra birre foto e anche qualche partita a Morra.

Veniamo premiati come gruppo da più lontano con i nostri 400km percorsi.thanks

 

La serata per noi finisce verso le 3:00 anche perchè domani si parte per tornare a casa con Reeebs e Baby preoccupati per previsioni meteo, che chiamano temporale da mattina a sera, ma come sempre salta su Yurgen a rassicurare tutti con un “ragazzi tranquilli, al massimo prendiamo qualche goccia a Cremona verso le 18:00”

Buonanotte.

 

Domenica 13 Luglio

Ci si sveglia per le 9- 9:30, mettiamo fuori il naso dalla tenda e BOOM, sole e brezza marina.

Via le tende, copriamo i bagagli con i sacchi antipioggia (sacchi dell’immondizia), saluti e abbracci e via verso Cremona.

Si parte alle 11:00 e per poter arrivare a vedere la finale dei mondiali Germania-Argentina si viaggia senza interruzioni anche se Yurgen cerca sempre qualche bar aperto, tappe in campagna per pipi o altro, solo per arrivare tardi all’appuntamento calcistico.

Durante la pausa pranzo arriva anche un messaggio dai Balordi “avete dimenticato qua il vostro striscione”

In realtà però alla fine le varie pause, ci fanno arrivare dopo Mantova per le 19:00 dove è appena passato un temporale. Quindi schivato alla grande.

Giù a bomba e siamo a Cremona alle 20:30, cotti a puntino, ma felici di tutti i momenti passati insieme.

 

Tutto il resto ve lo racconteranno i protagonisti di persona, e c’è materiale per un anno intero.

 

Cose che resteranno impresse nella nostra mente:

  • L’indiano silenzioso
  • Gli esperimenti psico-fisici di Baby
  • La ruota posteriore di Cris (sgonfia e storta)
  • Trattoria da Gianni
  • Tutta Muggia e chi c’era
  • bar Costantin
  • i bermuda di Giamburrasca

 

commenti
  1. McA ha detto:

    Stupendo reportage, Yurgen, questa volta ti sei superato.
    Sulla parte della scommessa e fotografie annesse stavo piangendo dal ridere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...