Archivio per settembre, 2013

In concomitanza con il raduno di vespe SIR organizzato dai Jet Set Padova e i Faro Tondo del nostro amico Mattia, decidiamo di farci un bel week end in vespa.
Partenza con ritrovo a 10.30, ma ovviamente c’è un ritardatario che ha fatto un po troppa festa la sera prima.

X:”ieri sera sono tornato, ho svegliato la donna che dormiva per farmi su una siga perchè non ce la facevo; ho fatto un tiro e l’ho piantata li perchè non ce la facevo”.
Bene, partenza dunque che slitta alle 11.30, con un oretta di spritz di attesa.
Pronti via, partiti.
Yuri,baby,cris,peligro,navarro,jack,bocca.
Jack in macchina perchè poi domenica tira dritto per Bassano prende su Bocca e ci si da appuntamento alla rotonda di Nogara.

Dopo 1h e mezza siamo a Nogara.
N:dove siete?
B: siamo a Gazzo
N: ma figa avevamo detto Nogara
B: va bene arriviamo

Cerchiamo un posto ma il navarro vuole andare alla sagra del Riso co le Nose.
Y: ma non c’è nessuno dai, e poi cosa vuol dire riso co le nose?
N: riso cotto credo
Y: ??!???! ok andiamo in quella trattoria la allora
Finiamo all’italiano dove hanno il petrus e la cameriera si attacca alla vetrina il nostro adesivo.
J: hai una biro che mi serve
Cameriera: certo
J: bene, allora scrivimi il tuo numero di tel sulla maglietta
Cameriera: ok

Dopo 3 ore e mezza decidiamo che è giunta l’ora di andare, dopo affettati e formaggi, risotto, birre, bottiglia di petrus e liquore alla liquirizia offerto dalla casa.
Tempo di arrivare a Legnago al distributore Costantin, tappa di rito.
Passati solo 20min dalla ripartenza.
Birretta e tartine, e dopo mezzora si può ripartire.

Per le 18.00 siamo arrivati a destinazione.
Posto molto bello, campeggio immerso tra piante e verde(anche se un po in pendenza).
Montiamo tende e via a dissetarci e a salutare amici di vecchia data.
Il sole non è ancora sceso ma noi siamo già in forma e ci facciamo subito riconoscere con foto e
invasioni barbariche a destra e sinistra.

 

Ore 21 tutti a cena in terrazza insieme agli Amici Balordi di Trieste.
Cena dall’antipasto al dolce un po travagliata con camerieri in confusione per le troppe persone.
Verso le 23 si aggregano pure J e Velena che ci hanno raggiunto in macchina(GRANDISSIME)
[{i discorsi della serata facciamo a meno di riportarli}]
Alla fine decidiamo di alzarci per scendere in zona ballo verso l’1.

Chiacchiere varie e buonanotte per gli ultimi sopravvissuti alle 4.30/5.
Domenica si riparte con molta calma, per le 11.00 siamo in strada e alle 12.00 siamo già fermiba Montagnana per visitare il Palio e pranzare.
Verso le 14.30 siamo di nuovo in sella, pronti a rifermarci per dissetarci alle porte di Mantova.
Per le 18.00 siamo tutti a casa, e tutti con un bisogno grandissimo di riposo.

Morale della favola, siamo stati in giro 32h.
Di cui 6 ore di viaggio, 15 ore e mezza di pause ristoro, 4/5ore di sonno, 6 orette di raduno.
Ottima gestione dei tempi direi..